1 c. 1 E’ individuata la figura professionale dell’educatore professionale, con il seguente profilo: …operatore … Con riferimento agli ambiti prioritari di intervento dell'educatore professionale socio-pedagogico e del Secondo tale DM i laureati sono degli operatori sanitari che: dal DM 520/98, l’educatore professionale è entrato a far parte delle 22 professioni sanitarie nazionali e collocato fra le figure professionali dell’AREA DELLA RIABILITAZIONE. 520/98 Art. Infatti il Dm 520/98 prevedeva che l’educatore professionale fosse un diploma universitario (quello che nell’ordinamento successivo sarebbe stato la laurea “breve” triennale). 520/98, regolamento emanato in attuazione dell’art. all'esercizio della professione di educatore professionale così come normata dal DM 520/98 e non dà la possibilità di iscrizione all'albo professionale . 2) DOMANDA di Riconoscimento EQUIVALENZA Bando Regione Lombardia entro il 9 luglio 2020. Il profilo professionale La professione, analogamente alle altre professioni sanitarie e sociali, è normata da decreto ministeriale. Ecco tutte le norme che disciplinano la professione. Il medesimo DI 19 febbraio 2009 ha richiamato esplicitamente il campo di attività previsto per l'educatore professionale dal DM 520/1998. Il corso di Laurea in Educatore Professionale prepara gli educatori cui competono le attribuzioni previste dal DM 8 ottobre 1998 n° 520 e successive modificazioni ed integrazioni. Per coloro che esercitano la professione di Educatore professionale la legge 3/2018 e DM 13 marzo 2018 prevede l’obbligo di iscrizione all’Albo o all’Elenco speciale a esaurimento di cui alla legge 145/18 e DM 9 agosto 2019. La professione di Educatore Professionale Sociale e Sanitario (d’ora in poi abbreviato EP) risulta pienamente legittimata e il suo riferimento normativo, concettuale ed operativo non può essere altro che quello di area sanitaria, con tutti punti di forza e vincoli a cui sottostare. L'educatore professionale socio-pedagogico e il … Pertanto il presente Accordo ESTENDE il limite del … Nello specifico D.M. Nel DM 520/98 l’educatore professionale viene descritto come “l’operatore sociale e sanitario che, in possesso del diploma universitario abilitante, attua specifici progetti educativi e riabilitativi, nell’ambito di un progetto terapeutico elaborato da un’èquipe multidisciplinare, volti a … Come definito dal DM 520/98 l'Educatore Professionale svolge la sua attività professionale in servizi sanitari, socio-sanitari e socio-educativi pubblici o privati, sul territorio, nelle strutture residenziali e semiresidenziali, in regime di dipendenza o libero professionale. dell’Educatore professionale socio-sanitario indicate nel DM 520/98, limitatamente agli aspetti socio-educativi. Decreto Ministero Sanità 8 ottobre 1998, n. 520 (in GU 28 aprile1999, n. 98) Regolamento recante norme per l'individuazione della figura e del relativo profilo professionale dell'educatore professionale, ai sensi dell'articolo 6, comma 3, del decreto legislativo 30 … Soltanto il DM 520/98 definisce l’educatore professionale come un operatore in possesso di laurea abilitante (Snt/02) conseguita presso la facoltà di Medicina (in collaborazione con Scienze della Forma-zione solo in pochissimi atenei) che può operare in ambito sanitario e so - ciale, oltre a quello educativo. Un ulteriore livello di complessità si aggiunge dal fatto che il profilo professionale dell'EP è normato solo in ambito sanitario (DM 520/98). Infatti il Dm 520/98 prevedeva che l’educatore professionale fosse un diploma universitario (quello che nell’ordinamento successivo sarebbe stato la laurea “breve” triennale). di almeno 1 anno negli ultmi 5 anni antecedent al 10/02/2011 (DCPM 26 Luglio 2011 art. 28/4/99 n. 98) Regolamento recante norme per l'individuazione della figura e del relativo profilo professionale dell'educatore professionale, ai sensi dell'articolo 6, comma 3, del decreto legislativo 30 dicembre 1992, n.502. 2) DOMANDA di Riconoscimento EQUIVALENZA Bando Regione Veneto (Decreto n.13/2020) Come definito dal DM 520/98 l'Educatore Professionale svolge la sua attività professionale in servizi sanitari, socio-sanitari e socio-educativi pubblici o privati, sul territorio, nelle strutture residenziali e semiresidenziali, in regime di dipendenza o libero professionale. ), invitiamo tutti i gestori di servizi sanitari, socio-sanitari, socio-educativi in convenzione con i vostri enti, a sollecitare i propri lavoratori che svolgono funzioni afferenti al profilo di Educatore professionale di cui al DM 520/98 ad assolvere l’obbligo ad esso ricondotto. L’educatore professionale ex DM 520/98 già disponeva di un suo decreto istitutivo, una sua realtà occupazionale ben delineata rispondente a competenze specifiche; con i nuovi commi è stata confermata la sua accezione di educatore professionale socio-sanitario. (ex DM 270/2004) – il profilo di Educatore professionale afferisce alle professioni sanitarie dell'area della riabilitazione (classe di laurea L/SNT/2, già classe 2). di almeno 1 anno negli ultimi 5 anni antecedenti al 10/02/2011 (DCPM 26 Luglio 2011 art. Per l’educatore professionale il riferimento è alla situazione precedente all’approvazione del DM 520/98. D ecreto Ministero della Sanità 8 ottobre 1998, n. 520 Regolamento recante norme per l'individuazione della figura e del relativo profilo professionale dell'educatore professionale, ai sensi dell'articolo 6, comma 3, del decreto legislativo 30 dicembre 1992, n. 502. (Entrato in … 1) professione di Educatore professionale socio sanitario, collocato nell’ambito sanitario della riabilitazione (Ex Decreto 502/92 e ss.mm.ii.) D.M. 20 maggio 2009 CNCA E ANEP - L'educatore e le nuove sfide della professione 8 Area della riabilitazione Attualmente solo il Ministero della Sanità ha provveduto a riconoscere la figura dell’Educatore Professionale, prima attraverso il DM 10/2/84, attualmente attraverso il DM 520/98, mentre si è in attesa che medesimo ricono- scimento avvenga in ambito sociale (LN 328/00) e socio- sanitario (Dlgs 229/99). I consiglieri regionali de La Puglia con Emiliano Giuseppe Turco, Alfonso Pisicchio e il presidente Paolo Pellegrino, presenteranno un’interrogazione per “Conoscere quali siano le iniziative che la Regione Puglia intende avviare al fine di riconoscere l’equivalenza dei titoli riconducibili al profilo di Educatore Professionale di cui al DM 520/1998”. 6, co. 3, del D.lgs. sanitario, al contenuto del DM. La professione di Educatore Professionale Sociale e Sanitario (d’ora in poi abbreviato EP) risulta pienamente legittimata e il suo riferimento normativo, concettuale ed operativo non può essere altro che quello di area sanitaria, con tutti punti di forza e vincoli a cui sottostare.. Dall’art. 1 del D.M. Sanitaria di Educatore Professionale DM n. 520/98) con esperienza lavoratva riferibile ad una atvità coerente o assimilabile alle funzioni socio-sanitarie dell’E.P. - l'educatore professionale socio-sanitario opera nei servizi e presidi sanitari, nonché nei servizi e presidi socio-sanitari (e non anche, come invece attualmente prevede il DM 520/1998, nelle strutture socio-educative). Sanità 8 ottobre 1998 n.520 (G.U. Attualmente solo il Ministero della Sanità ha provveduto a riconoscere la figura dell’Educatore Professionale, prima attraverso il DM 10/2/84, attualmente attraverso il DM 520/98, mentre si è in attesa che medesimo riconoscimento avvenga in ambito sociale (LN 328/00) e socio-sanitario (Dlgs 229/99). Come definito dal DM 520/98 l'Educatore Professionale svolge la sua attività professionale in servizi sanitari, socio-sanitari e socio-educativi pubblici o privati, sul territorio, nelle strutture residenziali e semiresidenziali, in regime di dipendenza o libero professionale. 1 del D.M. da non laureati. Al fine di ottemperare alla normativa vigente (legge 3/2018 e s.m.i. Appare, peraltro, impregiudicato il fatto che, in forza del comma 594 della legge 205/2017 e 1 594. Dall’art. Si puntualizza inoltre che la legge 205/2017 integrata con il comma 517 della L.145/2018, pur estendendo l'intervento dell'EP socio pedagogico in ambito socio sanitario e della salute, non Come definito dal DM 520/98 l'Educatore Professionale svolge la sua attività professionale in servizi sanitari, socio-sanitari e socio-educativi pubblici o privati, sul territorio, nelle strutture residenziali e semiresidenziali, in regime di dipendenza o libero professionale. Sanitaria di Educatore Professionale DM n. 520/98) con esperienza lavorativa riferibile ad una attività coerente o assimilabile alle funzioni socio-sanitarie dell’E.P.